Posts Tagged ‘maroni

05
Feb
09

Clandestini denunciati dai medici Sì del Senato all’emendamento

Con 154 sì, 135 no e un astenuto approvato l’articolo 39: carcere fino a 4 anni per immigrati espulsi
Il testo fissa da 80 a 200 euro la tassa per il permesso di soggiorno. Sì al registro dei clochard


ROMA – I medici potranno denunciare all’autorità giudiziarie gli immigrati clandestini. Il Senato ha approvato l’emendamento della Lega che cancella la norma per cui il medico non deve denunciare lo straniero che si rivolge a strutture sanitarie pubbliche. L’emendamento a prima firma Federico Bricolo, capogruppo del Carroccio, è passato con 156 sì, 132 no, un astenuto.

Il testo approvato dal Senato oltre a dare la possibilità ai medici di denunciare i clandestini che si rivolgono per cure alle strutture sanitarie pubbliche, prevede inoltre il carcere fino a quattro anni per i clandestini che rimangono sul territorio nazionale nonostante l’espulsione e fissa da 80 a 200 euro la tassa per il permesso di soggiorno.

I clochard che vivono in Italia dovranno essere iscritti in un registro che verrà istituito presso il ministero dell’Interno. L’Aula di palazzo Madama ha approvato l’articolo 44 del ddl sicurezza che prevede la schedatura dei senza fissa dimora da avviare entro 180 giorni dall’entrata in vigore della legge.

L’emendamento della Lega all’articolo 39 del ddl sicurezza stabilisce che sia soppresso il comma 5 dell’articolo 35 del decreto legislativo 25 luglio 1998 n. 286 che recita: “L’accesso alle strutture sanitarie da parte dello straniero non in regola con le norme sul soggiorno non può comportare alcun tipo di segnalazione all’autorità, salvo i casi in cui sia obbligatorio il referto, a parità di condizioni con il cittadino italiano”.

Prima che il Senato desse il via libera alla possibilità del medico di denunciare i clandestini, l’opposizione si è appellata al “buonsenso” per non introdurre una norma che “riduce il medico a fare il delatore”, costringendo i clandestini a “non farsi curare per paura”. Venendo così contro ai più elementari diritti umani che vengono prima di quelli della cittadinanza.
In particolare, il senatore Daniele Bosone, ha detto che questa norma “straccia il codice deontologico dei medici” e si corre “il concreto rischio di incentivare una medicina parallela che gli illegali utilizzeranno per non trovarsi a essere denunciati se vanno in ospedale o da un medico”. Secondo Bosone, peraltro, il rischio che “clandestini con malattie che portano dal loro paese non si faranno curare” con conseguenze per la stessa sanità pubblica.

da  “la Repubblica”

(5 febbraio 2009)

Annunci
02
Dic
08

Bologna: il consiglio comunale chiede a Maroni la messa al bando di Forza Nuova

02 dicembre 2008 | 11:23

Bologna: il consiglio comunale condanna l’aggressione di estrema destra agli studenti di Piazza della Mercanzia
logna. Quindici giorni fa relazione, nella notte tra venerdì 14 e sabato 15 novembre, in Piazza della Mercanzia, ad opera di esponenti di estrema destra è stato aggredito e ferito un gruppo di studenti universitari fuorisede. E’ l’ultimo episodio di una serie di aggressioni in città di matrice politica. Il Consiglio comunale di Bologna ha approvato ieri il seguente ordine del giorno in difesa degli universitari e che qui pubblichiamo integralmente:

“Il Consiglio Comunale di Bologna Considerato che Nella notte tra venerdì 14 e sabato 15 Novembre, in Piazza della Mercanzia, nel pieno centro di Bologna, un gruppo di studenti fuorisede è stato prima insultato e poi aggredito da esponenti di estrema destra, tra cui il responsabile provinciale dei giovani di “Forza Nuova”, per il solo motivo di apparire agli occhi degli aggressori come militanti di sinistra; Considerato inoltre che L’aggressione si inserisce in una più complessiva escalation di aggressioni politiche, operate da gruppi che si richiamano all’ideologia fascista, da cui neanche la nostra città, Medaglia d’oro alla Resistenza, è rimasta immune: Ritiene Sconcertante che due degli aggressori appartengano ad un gruppo musicale che si esibisce, liberamente e ripetutamente anche nei locali della nostra città, inneggiando alla violenza e all’odio squadrista; Esprime – A nome di tutta la città di Bologna e di tutte le coscienze democratiche, solidarietà e vicinanza ai ragazzi aggrediti, di cui uno ferito in maniera considerevole; preoccupazione per il ripetersi di episodi di aggressione violenta come quella avvenuta in via Indipendenza ai danni di un giovane militante di PRC, da parte di un fascista dichiarato; -Sostegno all’iniziativa dell’A.N.P.I. che sta valutando denunce penali ai danni degli aggressori in base a quanto previsto dall’art. 290 comma 2° del Codice Penale Condanna L’aggressione di venerdì notte e ogni forma di violenza, da cui le giovani generazioni devono essere immuni; Invita Le autorità competenti, cui rivolgiamo apprezzamento per gli immediati arresti, a fare completa luce sull’accaduto, e ad impegnarsi per lo scioglimento immediato di tutte le formazioni, politiche e non, che si richiamano ai principi e ai valori del fascismo e in particolare, Chiede al Ministro dell’Interno la messa fuorilegge del Movimento politico Forza Nuova, per ricostruzione del Partito Fascista e per inottemperanza delle norme previste dalla legge Mancino, essendo stati diversi dirigenti e militanti di Forza Nuova più di una volta coinvolti in episodi di violenza razzista e fascista (a Bologna, a Rimini, a Verona e in altre italiane). Invita altresì Tutte le forze politiche e sociali, che si richiamano ai valori della Costituzione e dell’antifascismo, ad impegnarsi per contrastare tutte le forme di odio e intolleranza, diffondendo tra le giovani generazioni un messaggio che contrasti sul nascere ogni possibile spirale di violenza”.
L’ordine del giorno firmatoto dai consiglieri F. Critelli, M. Naldi, C. Merighi, P. Serra, S. Lo Giudice, A. Mumolo, L. Barcelò Lizana, C. Giunti, S. Suprani, G. Pinelli, M. delli Quadri, M. Lombardelli, R.Sconciaforni, R.Panzacchi e V.Monteventi, è stato approvato con 15 voti favorevoli (PD; SD; RC; verdi, Società civile). I consiglieri dei gruppi LtB, FI-Pdl, AN-Pdl, non hanno partecipato al voto.

12
Lug
08

prima di tutto vennero a prendere gli zingari…

…e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare.

Martin Niemoller




a

giugno: 2019
L M M G V S D
« Giu    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Annunci